Giovedì 18 Ottobre 2018 - 05:57
Cronaca Economia Società Cultura e arte Musica e spettacoli Tempo libero Sport Salute Animali
Modena Cronaca Controlli Acer: la maggior parte delle segnalazioni vengono dai vicini di casa

Controlli Acer: la maggior parte delle segnalazioni vengono dai vicini di casa

Solo un ispettore per verificare tutte le situazioni in provincia di Modena. E all'R-Nord le segnalazioni dei residenti sembrano non aver dato al momento alcun risultato

Lascia un commento | Tempo di lettura 134 secondi Modena - 03 Oct 2018 - 11:43

La scorsa settimana siamo stati all’R-Nord di Modena e, accompagnati da alcuni residenti, abbiamo constatato come ormai nel palazzo la situazione sia fuori controllo. Tra i problemi, accanto a spaccio e prostituzione, subaffitti di posti letto in appartamenti anche di proprietà pubblica. Acer, che insieme al Comune possiede 14 alloggi (13 di CambiaMo e uno di Acer), in una mail ci aveva comunicato che trattandosi di contratti a canone concordato non erano previsti controlli sistematici. Chiara Tassi ha quindi approfondito il tema dei controlli –dato che un’intervista specifica sull’R-Nord ci è stata negata, rimandando solo a quanto detto nella mail- con la direttrice di Acer Nadia Paltrinieri….

“Accanto alle comunicazioni che ci arrivano dagli amministratori di condominio, ad essere molto importanti sono le segnalazioni dei vicini – dice la Paltrinieri – sugli alloggi abbandonati, ad esempio, o sulla presenza di persone estranee. Di fronte a queste segnalazioni, poi, mandiamo il nostro ispettore a verificare la situazione”. Si tratta, ci dice la Paltrinieri, di un unico ispettore presente nel modenese per 6mila 300 alloggi in tutta la provincia, facile quindi capire perché la maggior parte dei controlli avvenga su segnalazione degli stessi residenti.

Nessun caso di occupazione abusiva, al momento, nel modenese, mentre ci sono alcuni appartamenti occupati da persone inserite dal vecchio assegnatario, e che, una volta che questo viene a mancare o si trasferisce, non avrebbero titolo per rimanere lì. “In questi casi procediamo a liberare l’alloggio con l’aiuto della forza pubblica o con lo sfratto”.

Gli appartamenti in affitto a canone concordato, come quelli dell’R-Nord, invece seguono la normativa civile ed un rapporto privatistico. “L’assegnazione avviene tramite bandi pubblici –puntualizza la Paltrinieri- Chiaro che anche qui c’è un controllo sul pagamento regolare dei canoni, e su chi abita negli alloggi: se ci vengono segnalate situazioni di occupazioni strane, interveniamo”.

Secondo quanto ci hanno riferito diversi residenti dell’R-Nord, però, queste situazioni limite sono state più volte segnalate all’ufficio del Portierato Sociale che ha sede proprio nel palazzo, senza che al momento sia stata trovata alcuna soluzione.

Hai qualche segnalazione o suggerimento da inviare alla redazione? scrivi a ultimissimemo@radiobruno.it
Notizie correlate:
Ascolta Radio Bruno in streaming
Sport
Calcio: ultimi tre giorni di campagna abbonamenti
10 Sep 2018 - 09:54
Si chiude mercoledì. Oltre 5mila 200 quelli già sottoscritti ...

Calcio: grande festa ieri sera ai Giardini Ducali per il Modena
29 Aug 2018 - 10:53
Un migliaio i tifosi presenti. Anche Ferrario e Sansovini ...

Calcio: Gozzi torna in gialloblu
21 Aug 2018 - 09:21
La scorsa stagione ha giocato nella Pro Vercelli ...

Calcio: parte col botto il Sassuolo
20 Aug 2018 - 09:56
Il Modena in Coppa Italia potrebbe recuperare domenica prossima ...

Nuoto: Europei; 800 sl, Paltrinieri d'argento
08 Aug 2018 - 18:27
Olimpionico chiude alle spalle dell'ucraino Romanchuk ...

Categorie: Cronaca Economia Eventi Cultura e arte Musica e spettacoli Tempo libero Sport Mangiare Vacanza
RADIO BRUNO SOCIETA’ COOPERATIVA a r.l.
Registrazione al Tribunale di Modena N. 884 del 10 Settembre 1987
Via Nuova Ponente, 28 CARPI
Tel. 059-642877 - Fax 059-642110
Email: redazione@radiobruno.it
www.radiobruno.it
Cookie policy