Martedì 16 Luglio 2019 - 00:32
Cronaca Politica Economia Giudiziaria Società Cultura e arte Musica e spettacoli Tempo libero Sport Salute Animali
Reggio Emilia Cronaca Inchiesta Angeli e demoni: intervista all'ex Garante Fadiga

Inchiesta Angeli e demoni: intervista all'ex Garante Fadiga

"Dalla stampa avevo notato un numero di casi di violenza rilevati a cui prestare attenzione"

Lascia un commento | Tempo di lettura 194 secondi Reggio Emilia - 09 Jul 2019 - 11:22

Già nel 2015 l’allora Garante per l’infanzia e l’adolescenza dell’Emilia Romagna Luigi Fadiga aveva chiesto una maggiore attenzione per la situazione della Val d’Enza, dove i numeri riguardanti i minori vittime di violenza mostravano una situazione “fortemente critica”.

“Io lo rilevai dalla stampa e chiesi informazioni ai servizi locali, perché ovviamente era una questione che mi preoccupava – ha raccontato Fadiga a Chiara Tassi che lo ha raggiunto al telefono-  I servizi locali mi mandarono poi delle relazioni che sono evidentemente agli atti di quello che era il mio ufficio (Fadiga non è più garante dei Minori da novembre 2016, ndr). Dalle relazioni risultava che erano diversi i casi segnalati di abuso sessuale in famiglia”.

Come è possibile che il Garante dei Minori si sia dovuto accorgere dalla stampa che in Val d’Enza stava accadendo qualcosa che andava quanto meno approfondito?   

“I servizi sociali non hanno l’obbligo di segnalare i casi al Garante, ma hanno quello, e mi risulta che lo abbiano rispettato, di segnalarli all’Autorità giudiziaria minorile”.

Dalle indagini però risulta come fossero proprio i Servizi Sociali a condurre con i bambini interviste quantomeno fuorvianti…

“All’epoca non risultava affatto, anzi, risultava che i servizi sociali della Val d’Enza, del tutto sforniti di personale, cercavano di far fronte ad una situazione grave e preoccupante con mezzi limitati e modesti. Tanto che partì proprio da loro la richiesta del supporto di un centro piemontese conosciuto per essere molto attivo e competente proprio in materia di abusi sessuali”

Parliamo, immagino, del centro Hansel e Gretel…

“Si, esatto. Ricordo anche che quando venni ascoltato in Commissione Parità segnalai il caso alla Regione, sottolineando come dovessero essere create, a mio parere, delle equipe di secondo livello per supportare, nei casi più complessi, i servizi sociali secondo quanto previsto dalla legge regionale sulle giovani generazioni. Quelle equipe fino ad allora non c’erano”.

E che compito hanno, queste equipe?

Sono centri specializzati per i casi molto complessi di violenza all’infanzia e maltrattamento che operano a fianco dei servizi sociali, che invece devono gestire i casi “base”. Per fare un esempio rapportato alla medicina, fino a quel momento sul territorio era presente il medico di base ma non lo specialista”.

Ed il centro di Bibbiano, La Cura, il cui progetto è nato proprio in quegli anni, è stato sviluppato in quest’ottica?

Non so dal punto di vista amministrativo come sia nato La Cura, ma va detto che i bambini erano lì, in zona, e non potevano certo essere portati fuori regione per la terapia.
Vede, però, il problema è che la violenza in famiglia esiste, e molti fanno i negazionisti davanti a questa cosa: bisogna stare attenti a non eccedere né in un senso né nell’altro. Non mi pare giusto accanirsi così contro i servizi sociali, che lavorano in situazioni molto difficili, con poco personale, senza il sostegno adeguato e che cercano di intervenire nella vita di ogni giorno.

Attendendo il corso della magistratura credo però che non si possa nemmeno giustificare i servizi dicendo sono in pochi, hanno pochi fondi quindi possono procedere “superficialmente”…

Certo, ma ribadisco: qui ci sono di mezzo dei bambini, chi è che parla per loro?!

Hai qualche segnalazione o suggerimento da inviare alla redazione? scrivi a ultimissimemo@radiobruno.it
Notizie correlate:
Ascolta Radio Bruno in streaming
Sport
Fissate le tre amichevoli per il Modena
12 Jul 2019 - 17:16
Dopo il ripescaggio in Serie C si pensa al raduno ...

Sinisa Mihajlovic potrebbe lasciare la guida tecnica del Bologna
13 Jul 2019 - 08:48
L'addio dell'allenatore serbo potrebbe essere legato ad una grave situazione di salute ...

Calcio: il Carpi è ufficialmente iscritto al prossimo campionato di Serie C
24 Jun 2019 - 10:46
Dal 10 luglio si torna al lavoro al Cabassi  ...

Modena calcio: oggi presentato lo staff tecnico
19 Jun 2019 - 09:46
In sala stampa mister Zironelli, il dg Cesati ed il ds Salvatori ...

Abbonamenti Modena Volley, la prelazione chiude con l'ennesimo record
15 Jun 2019 - 12:18
Da martedì via alla vendita aperta a tutti ...

Categorie: Cronaca Economia Eventi Cultura e arte Musica e spettacoli Tempo libero Sport Mangiare Vacanza
RADIO BRUNO SOCIETA’ COOPERATIVA a r.l.
Registrazione al Tribunale di Modena N. 884 del 10 Settembre 1987
Via Nuova Ponente, 28 CARPI
Tel. 059-642877 - Fax 059-642110
Email: redazione@radiobruno.it
www.radiobruno.it
Cookie policy