Venerdì 29 Maggio 2020 - 14:35
Cronaca Politica Economia Giudiziaria Società Cultura e arte Musica e spettacoli Tempo libero Sport Salute Animali
Modena Cronaca Coronavirus e controlli: "Le forze dell'ordine sanno"

Coronavirus e controlli: "Le forze dell'ordine sanno"

Intervista a Roberto Butelli (Siulp) che sottolinea anche un considerevole calo dei furti. Aumentano invece le liti in famiglia

Lascia un commento | Tempo di lettura 176 secondi Modena - 26 Mar 2020 - 09:58

Sono già oltre 12mila 500 solo nel modenese le persone controllate nell’ultima settimana per verificare il rispetto del decreto governativo che vieta espressamente alle persone di uscire di casa se non per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza o per motivi di salute.

Chiara Tassi ne ha parlato con Roberto Butelli segretario provinciale del Siulp di Modena

“I controlli sono tantissimi, le pattuglie in strada controllano moltissime persone anche se, come potete veder tutti, in giro ormai c’è poca gente e il numero di persone che vengono sanzionate è una percentuale molto bassa. Questo significa che il messaggio dello state a casa sta funzionando, anche se è sempre bene ripeterlo: bisogna stare a casa!”

Che possibilità avete di controllare realmente le persone che vengono fermate? Ci sono, ad esempio, liste dei positivi o delle persone che devono rimanere in quarantena?

Chiaro che non posso essere affissi manifesti con i nomi delle persone che sono affette da Covid 19 o di chi è in isolamento, però chi opera in strada ha la possibilità di risalire a queste informazioni. Le persone quindi è bene che sappiano che possiamo conoscere tutte le informazioni che consentono di tutelare al meglio la salute pubblica.

Qualche giorno fa l’Enac ha dato l’ok per l’utilizzo di droni, da parte della Polizia, per controllare chi è in giro. Realisticamente questo metodo quanto è utilizzabile?

Credo zero, dato che per fare riprese con una qualità dell’immagine che consenta di identificare le persone che sono in giro occorrerebbero droni dai prezzi esorbitanti. E che oltretutto non abbiamo. Certo se ci li volessero fornire noi poi saremmo ben contenti di utilizzarli. Diciamo però che prima sarebbe più importante metterci a disposizione altri tipi di dispositivi…

Allude alle mascherine?

Si, certo, anche se il problema è comune a tutti, a cominciare dai sanitari.

Altro tema: i reati? Con le persone chiuse in casa verrebbe da pensare che anche i furti in abitazione, ad esempio, siano più difficili da mettere a segno…

In premessa va detto che un fatto statistico non può essere rilevato su un periodo così breve, è vero però che siccome la gente esce pochissimo molti dei reati predatori –che sono i numeri che ultimamente aumentavano di più, nelle statistiche- sono di fatto resi impossibili in questo periodo. E ce ne rendiamo conto anche dal crollo delle denunce su tutto il territorio, che viene confermato anche da altre province. Quindi si, è un fatto che per ora misuriamo in maniera empirica, ma abbiamo la testimonianza che il crollo dei reati è abbastanza significativo.

Per quanto riguarda invece le liti in famiglia, piuttosto che condominiali?

Già adesso qualche piccolo incremento c’è stato. La convivenza forzata può creare questi problemi, anche perché ansia e preoccupazione sia per la malattia che per la situazione economica, possono generare momenti di tensione. Quindi si, in effetti la maggior parte degli interventi che ad oggi vengono effettuati dagli agenti è, al di là dei controlli sulle strade, per liti in famiglia. 

Hai qualche segnalazione o suggerimento da inviare alla redazione? scrivi a ultimissimemo@radiobruno.it
Notizie correlate:
Ascolta Radio Bruno in streaming
Sport
Lo Zar per un anno in Russia
23 May 2020 - 10:24
...

Calcio: serie B e C vanno avanti
20 May 2020 - 16:22
Doccia fredda per il Carpi ...

F.1 - Carlos Sainz Junior è il nuovo pilota della Ferrari
14 May 2020 - 12:09
...

Gregorio Paltrinieri ha cambiato allenatore e passa da Stefano Morini a Fabrizio Antonelli.
11 May 2020 - 16:15
Paltrinieri cambia tecnico per vincere a Tokyo i 1500 e la 10 km.  ...

Divorzio consensuale in Casa Ferrari
12 May 2020 - 09:48
A fine stagione Sebastian Vettel se ne andrà ...

Categorie: Cronaca Economia Eventi Cultura e arte Musica e spettacoli Tempo libero Sport Mangiare Vacanza
RADIO BRUNO SOCIETA’ COOPERATIVA a r.l.
Registrazione al Tribunale di Modena N. 884 del 10 Settembre 1987
Via Nuova Ponente, 28 CARPI
Tel. 059-642877 - Fax 059-642110
Email: redazione@radiobruno.it
www.radiobruno.it
Cookie policy