Lunedì 24 Febbraio 2020 - 15:54
Cronaca Politica Economia Giudiziaria Società Cultura e arte Musica e spettacoli Tempo libero Sport Salute Animali
Modena Cronaca Virus Cina, il racconto del 45enne modenese bloccato a Wuhan

Virus Cina, il racconto del 45enne modenese bloccato a Wuhan

Lascia un commento | Tempo di lettura 134 secondi Modena - 28 Jan 2020 - 12:14

L’incubo per Michel Talignani è iniziato il 22 gennaio. Il 45enne modenese, site manager di una nota azienda del settore ceramico, insieme a quattro colleghi ha raggiunto per lavoro la città di Wuhan isolata per contenere la diffusione del coronavirus che ad oggi ha fatto 106 morti e altri mille 300 nuovi casi di contagio. Al telefono racconta quello che sta succedendo…

“Sono arrivato il 22 di gennaio ed era già segnalato il problema ma la Farnesina lo dava come rischio basso e non vietava i voli verso Wuhan. Il problema si è aggravato durante i due giorni di viaggio e al nostro arrivo era l’inferno: appena arrivato ho contattato la mia azienda che si è attivata per il rientro immediato ma è bastata una nottata per rimanere imbottigliati in questa città”

Quali sono le condizioni di vita?

“Siamo chiusi in hotel a Wuhan, non c’è divieto d’uscita dall’hotel ma è sconsigliatissimo frequentare zone dove siano presenti molte persone.  Il rischio non c’è, perché la città è completamente deserta tutti i negozi sono chiusi e le attività pure: si gira obbligatoriamente con le mascherine anche all’interno dell’hotel”.

Prospettive di rientro?

“Questo è un tasto molto dolente perché l’ambasciata italiana a Pechino ha proposto di trasferirci in una città a 350 chilometri da Wuhan in una città ancora aperta in cui non è comparso il virus: lì dovremmo stare rinchiusi in una struttura ospedaliera quattordici giorni corrispondenti al periodo di incubazione del virus e poi prendere il volo per tronare a casa. Il problema è che mancano le autorizzazioni del governo cinese a farci uscire dalla città per cui non ho la minima idea di quando io e gli altri miei quattro colleghi potremo andarcene da Wuhan”.

Ci sono difficoltà legate alle comunicazioni?

“Non funzionano i nostri sistemi internet, watsapp mail e tutto ciò che gira sul nostro internet non funziona. Bisogna utilizzare il sistema wpm per collegarci ai satelliti europei e utilizzare i  nostri sistemi. Le informazioni che circolano sono quelle che noi leggiamo attraverso i media perché qui non si riesce a capire la gravità della situazione. E’ tutto completamente deserto in una città di tredici milioni di abitanti, questo fa capire che il timore è alto”.

Hai qualche segnalazione o suggerimento da inviare alla redazione? scrivi a ultimissimemo@radiobruno.it
Notizie correlate:
Ascolta Radio Bruno in streaming
Sport
F1: Vettel si ferma in pista durante le prove al Montmelò
21 Feb 2020 - 11:20
Sospesa sessione in Spagna. Problemi tecnici per la nuova SF1000 ...

Si alza il sipario sulla nuova Ferrari in gara nel prossimo campionato di Formula Uno
11 Feb 2020 - 09:26
Oggi alle 18.30 la presentazione al Teatro Valli di Reggio Emilia ...

I risultati del fine settimana dello sport modenese
10 Feb 2020 - 10:33
...

Debutterà il prossimo 15 marzo in Australia la nuova Ferrari. Ma al momento tutti gli occhi sono puntati su Reggio
07 Feb 2020 - 10:37
Martedì la presentazione al Valli. E per i fan selfie con i piloti ...

Modena calcio: lascia Galassini
05 Feb 2020 - 12:09
Voci danno in partenza anche Morselli ...

Categorie: Cronaca Economia Eventi Cultura e arte Musica e spettacoli Tempo libero Sport Mangiare Vacanza
RADIO BRUNO SOCIETA’ COOPERATIVA a r.l.
Registrazione al Tribunale di Modena N. 884 del 10 Settembre 1987
Via Nuova Ponente, 28 CARPI
Tel. 059-642877 - Fax 059-642110
Email: redazione@radiobruno.it
www.radiobruno.it
Cookie policy