Martedì 07 Aprile 2020 - 21:28
Cronaca Politica Economia Giudiziaria Società Cultura e arte Musica e spettacoli Tempo libero Sport Salute Animali
Modena Cronaca Modena: ieri 14 vittime, tra cui un anziano di una casa di riposo di San Felice

Modena: ieri 14 vittime, tra cui un anziano di una casa di riposo di San Felice

Morto anche un postino di 55 anni. Sabato aveva fatto il tampone

Lascia un commento | Tempo di lettura 107 secondi Modena - 26 Mar 2020 - 08:54

Si è superata la soglia psicologica dei 10mila casi positivi in Emilia Romagna (ieri erano10.054) con 800 nuovi contagiati nelle ultime 24 ore. “Un trend che inizia ad essere in riduzione” ha detto ieri il commissario per l’emergenza Sergio Venturi, ma non dobbiamo mollare. E non dobbiamo farlo soprattutto a Modena, dove i numeri sono purtroppo ancora molto alti. 

14 morti in un solo giorno. E’ drammatico l’ultimo bilancio delle vittime da coronavirus diffuso ieri per quanto riguarda la provincia di Modena, dove ci sono stati anche 179 nuovi contagiati. Leggermente più bassi i dati per quanto riguarda il reggiano, dove l’ultimo aggiornamento parla di 9 morti e 152 nuovi positivi.

Nel modenese un dipendente di Poste Italiane del centro di San Felice è morto martedì pomeriggio nella sua abitazione dopo che sabato scorso era stato sottoposto a tampone. La vittima è Giuseppe Crognale, 55 anni. Ora si attendono i risultati dal tampone, mentre una collega dell’uomo è già risultata positiva. La notizia è stata resa nota dai sindacati che parlano di altri dipendenti positivi, due a Vignola e due a Fiorano.

Decesso accertato da coronavirus invece in una casa per anziani a San Felice –la Augusto Modena- dove altre 19 persone risultano positive, mentre si attende l’esito di nuovi tamponi. “La situazione è sotto controllo –ha detto il direttore della struttura- ma c’è carenza di dispositivi di protezione”.

E proprio le residenze per anziani rischiano di diventare polveriere sia per gli anziani ospiti sia per gli operatori che se ne occupano. E se il sindacato dei pensionati ha lanciato un allarme a livello nazionale, a Reggio è stato chiesto un incontro urgente alla Conferenza territoriale socio sanitario proprio per fare il punto sulle case protette e dei servizi domiciliari per i quali –scrivono i sindacati in una nota – “non ci risultano iniziative specifiche adottate”.

Hai qualche segnalazione o suggerimento da inviare alla redazione? scrivi a ultimissimemo@radiobruno.it
Notizie correlate:
Ascolta Radio Bruno in streaming
Sport
Unimore ed il Centro Sportivo Universitario supportano #DistantiMaUniti e #Sportacasa
06 Apr 2020 - 16:32
Le attività ginniche, prima erogate in palestra, vengono erogate via web ai tesserati Cus e, gratuitamente, a tutta la comu...

Il rugby si arrende al coronavirus
28 Mar 2020 - 10:13
Sospesa definitivamente la stagione sportiva ...

Uefa ufficializza il rinvio di Euro 2020
18 Mar 2020 - 13:43
Si giocherà il prossimo anno ...

F1: inizio del campionato rimandato a maggio
13 Mar 2020 - 16:39
Lo ha anticipato oggi la Bbc ...

Calcio: in forse il derby Reggiana-Modena di domenica prossima
06 Mar 2020 - 08:44
Calciatore granata sottoposto al test. Intanto è stop anche per il campionato dilettanti  ...

Categorie: Cronaca Economia Eventi Cultura e arte Musica e spettacoli Tempo libero Sport Mangiare Vacanza
RADIO BRUNO SOCIETA’ COOPERATIVA a r.l.
Registrazione al Tribunale di Modena N. 884 del 10 Settembre 1987
Via Nuova Ponente, 28 CARPI
Tel. 059-642877 - Fax 059-642110
Email: redazione@radiobruno.it
www.radiobruno.it
Cookie policy