Domenica 09 Maggio 2021 - 13:34
Cronaca Politica Economia Giudiziaria Società Cultura e arte Musica e spettacoli Tempo libero Sport Salute Animali
Modena Cronaca Sanzionate oltre 42 persone per utilizzo illecito del pass per invalidi

Sanzionate oltre 42 persone per utilizzo illecito del pass per invalidi

Diverse persone parcheggiavano nei posti per disabili usando il contrassegno scaduto di genitori o parenti defunti

Lascia un commento | Tempo di lettura 91 secondi Modena - 12 Jan 2021 - 11:50

Nell’ambito della campagna di controlli del centro storico nel 2020, la polizia locale di Modena ha rilevato 42 casi di utilizzo illecito del contrassegno per parcheggiare negli stalli riservati alle persone invalide o disabili. Tra i vari abusi registrati sulle strade dagli operatori del quartiere 1, emergono in particolare le 11 vicende di persone che utilizzavano, anche a distanza di anni, autorizzazioni intestate ad anziani genitori scomparsi, pur nella consapevolezza che il decesso del titolare del contrassegno fa decadere il titolo (che ha validità quinquennale e che può essere rilasciato anche a tempo determinato nel caso di invalidità temporanea del richiedente). La sanzione per questo utilizzo improprio del pass, anche nel caso in cui l’intestatario non è più deambulante o ricoverato in casa di riposo, è di 87 euro. Inoltre, sono stati individuati diversi episodi di persone, anche giovani, che sfruttavano indebitamente il pass intestato a genitori o nonni per accedere nell’area Ztl, per non pagare la sosta negli stalli a pagamento e per recarsi in centro storico per motivi di lavoro o di svago. Infine, in una circostanza un uomo ha chiesto al Comune di “agganciare” alla sua auto il permesso invalidi della madre, in maniera tale da poter trasportare la signora anche col suo mezzo; tuttavia, le verifiche che vengono effettuate dagli uffici dell’Ente prima del rilascio dell’autorizzazione hanno fatto riscontrare che la donna era scomparsa già da diversi mesi. E in più, il contrassegno era già stato ritirato per “uso improprio” dall’altro figlio della signora deceduta, fratello appunto del richiedente, che lo utilizzava nonostante la morte della congiunta.

Hai qualche segnalazione o suggerimento da inviare alla redazione? scrivi a ultimissimemo@radiobruno.it
Notizie correlate:
Ascolta Radio Bruno in streaming
Sport
Modena, pari con la Triestina a 4 minuti dal termine
03 Feb 2021 - 09:47
A segnare il neo acquisto Luppi. Stasera in campo Leo Shoes  ...

Ferrari, il debutto di Sainz sul circuito di Fiorano
27 Jan 2021 - 14:37
Il pilota spagnolo per la prima volta al volante della rossa  ...

Formula Uno: torna il Gran Premio di Imola, sarà il 18 aprile 2021 all'Autodromo 'Enzo e Dino Ferrari'
12 Jan 2021 - 14:34
La stagione non partirà più come di consueto dal Gp d'Australia, ma dal Bahrein il 28 marzo ...

A San Geminiano la Corrida diventa virtuale e social
12 Jan 2021 - 14:44
La tradizionale gara podistica prenderà vita il 30 e 31 gennaio con le corse in solitaria degli appassionati fotografate e ...

Domani alle 15,45 amichevole in famiglia per Modena Volley
07 Jan 2021 - 16:42
La diretta su Facebook ...

Categorie: Cronaca Economia Eventi Cultura e arte Musica e spettacoli Tempo libero Sport Mangiare Vacanza
RADIO BRUNO SOCIETA’ COOPERATIVA a r.l.
Registrazione al Tribunale di Modena N. 884 del 10 Settembre 1987
Via Nuova Ponente, 28 CARPI
Tel. 059-642877 - Fax 059-642110
Email: redazione@radiobruno.it
www.radiobruno.it
Cookie policy