Giovedì 15 Aprile 2021 - 16:23
Cronaca Politica Economia Giudiziaria Società Cultura e arte Musica e spettacoli Tempo libero Sport Salute Animali
Regionale Cronaca Riapertura delle scuole: tamponi a campione nelle zone di maggiore incidenza del virus

Riapertura delle scuole: tamponi a campione nelle zone di maggiore incidenza del virus

Saranno volontari. Intanto si continua a vaccinare il personale scolastico e proseguono i tamponi rapidi in farmacia per studenti e famiglie

Lascia un commento | Tempo di lettura 207 secondi Regionale - 02 Apr 2021 - 08:45

Anche in Emilia-Romagna la scuola si prepara a ripartire dopo Pasqua, con il ritorno in aula fino alla prima media deciso dal Governo anche nelle zone rosse.

La Regione ha messo a punto un piano di misure condivise "per garantire -si legge in una nota- un rientro nelle migliori condizioni di sicurezza possibili per personale, studenti e famiglie".
Tra le misure previste –accanto ai tamponi rapidi in farmacia, che si potranno continuare a fare- tamponi a campione, su base volontaria, sui territori con alta incidenza di nuovi casi.

Mediamente soddisfatto il comitato La scuola a scuola che da un anno chiede screening specifici sugli istituti scolastici: 
"Sicuramente ancora non siamo ad un piano ottimale di strategia di screening, da quello che abbiamo letto dal breve comunicato della Regione -dice la presidente del Comitato, Cecilia Masaccio, intervistata da Chiara Tassi- Va detto però che anche le Ausl stanno ancora aspettando il protocollo operativo, ci sono aspetti che ancora non sono chiari su come verrà attuata questa strategia di screening. Intanto però ribadisco: è un segnale che gli amministratori regionali abbiano confermato che è importante muoversi in questo senso, anche perché con l'inizio del nuovo anno scolastico, a settembre, se non saremo stati in grado di mettere a punto un sistema di screening efficace ci troveremo di nuovo come nell’anno scolastico in corso".

Resta però tutto sempre su base volontaria…

Su base volontaria è inevitabile, perché in questo momento se non c’è una decretazione a livello nazionale che dica qualcos’altro è molto difficile arrivare ad un obbligo. Ci rendiamo conto che su due piedi manca l’organizzazione e c'è, probabilmente, anche un discorso di budget che impedisce di fare tamponi a tappeto iniziando dal 7 aprile. Però almeno, dopo che noi sono tanti mesi che lo chiediamo, che si sia deciso di farli dove c’è un’incidenza maggiore, a campione, sempre su base volontaria, è un segnale positivo.


Le principali misure individuate
Priorità al completamento della vaccinazione per tutti i lavoratori del mondo della scuola: le dosi di AstraZeneca in arrivo saranno subito consegnate per questo ai medici di base.

Vaccinazione assicurata al personale educativo, insegnante, ausiliario e ai collaboratori a vario titolo coinvolti nei servizi educativi per l’infanzia e nelle scuole di ogni ordine e grado, con la possibilità per il personale scolastico assistito in altra regione di essere comunque vaccinato in Emilia-Romagna.

Conferma della campagna di screening in farmacia per alunni, familiari e per lo stesso personale scolastico, con la possibilità per tutti loro di effettuare gratuitamente tamponi rapidi.

Tramite le Aziende sanitarie, la possibilità di interventi rapidi per la limitazione e il contenimento di focolai scolastici, lì dove dovessero nascere.
Sempre le Aziende sanitarie svolgeranno azioni preventive di controllo, d’intesa con i dirigenti scolastici, con l’effettuazione di tamponi a campione, su base volontaria. Tale azione preventiva riguarderà in particolare i comuni o territori con alta incidenza di nuovi casi ogni 100mila abitanti: qui vi potrà essere un’estesa azione di screening in ambito scolastico utilizzando test antigenici molecolari sempre su base volontaria.

E ancora, insieme al consueto rispetto delle norme come uso delle mascherine, distanziamento sociale, divieto di assembramenti all’entrata e all’uscita, vengono fornite indicazioni aggiuntive di contenimento del rischio contagio, come l’areazione costante degli ambienti, mantenendo parte della finestratura aperta durante le lezioni e lasciando le porte aperte ad ogni cambio d’ora.

Hai qualche segnalazione o suggerimento da inviare alla redazione? scrivi a ultimissimemo@radiobruno.it
Notizie correlate:
Ascolta Radio Bruno in streaming
Sport
Modena, pari con la Triestina a 4 minuti dal termine
03 Feb 2021 - 09:47
A segnare il neo acquisto Luppi. Stasera in campo Leo Shoes  ...

Ferrari, il debutto di Sainz sul circuito di Fiorano
27 Jan 2021 - 14:37
Il pilota spagnolo per la prima volta al volante della rossa  ...

Formula Uno: torna il Gran Premio di Imola, sarà il 18 aprile 2021 all'Autodromo 'Enzo e Dino Ferrari'
12 Jan 2021 - 14:34
La stagione non partirà più come di consueto dal Gp d'Australia, ma dal Bahrein il 28 marzo ...

A San Geminiano la Corrida diventa virtuale e social
12 Jan 2021 - 14:44
La tradizionale gara podistica prenderà vita il 30 e 31 gennaio con le corse in solitaria degli appassionati fotografate e ...

Domani alle 15,45 amichevole in famiglia per Modena Volley
07 Jan 2021 - 16:42
La diretta su Facebook ...

Categorie: Cronaca Economia Eventi Cultura e arte Musica e spettacoli Tempo libero Sport Mangiare Vacanza
RADIO BRUNO SOCIETA’ COOPERATIVA a r.l.
Registrazione al Tribunale di Modena N. 884 del 10 Settembre 1987
Via Nuova Ponente, 28 CARPI
Tel. 059-642877 - Fax 059-642110
Email: redazione@radiobruno.it
www.radiobruno.it
Cookie policy