Mercoledì 16 Gennaio 2019 - 04:49
Cronaca Economia Società Cultura e arte Musica e spettacoli Tempo libero Sport Salute Animali
Modena Cultura e arte Mostra su Ad Reinhardt: dove va la cultura modenese?

Mostra su Ad Reinhardt: dove va la cultura modenese?

La prima uscita pubblica della neonata Fondazione Modena Arti Visive è troppo di nicchia, secondo gli Amici del Sant'Agostino, che parlano di mancanza di una linea politica culturale per la città

Lascia un commento | Tempo di lettura 156 secondi Modena - 20 Mar 2018 - 09:57

E' stata inaugurata lo scorso 9 marzo alla Galleria Civica di Modena la mostra su Ad Reinhardt, prima esposizione organizzata sotto l’egida della Fondazione Modena Arti Visive, diretta da Diana Baldon. Una mostra di iper nicchia, secondo gli Amici del Sant’Agostino –associazione che si occupa di promuovere la discussione culturale in città- che ancora una volta dimostra l’assenza di una politica culturale a Modena. Chiara Tassi ha intervistato Rossella Ruggeri:

“E’ vero che siamo solo agli inizi, ma ci si attendeva che proprio da questa prima mostra venisse un'indicazione di quale strada, di quale visione, se non addirittura di quale percorso si volesse dare a questa importante istituzione culturale modenesi (che, lo ricordiamo è nata appena 6 mesi fa e che raggruppa Galleria Civica di Modena, Fondazione Fotografia Modena e Museo della Figurina, ndr) –attacca Rossella Ruggeri- Da questa mostra in realtà sembra che non emerga nulla. Ora l’auspicio è che la direttrice della Fondazione, Diana Baldon, sia più presente a Modena, dato che fino ad ora la sua presenza in città pare sia stata molto saltuaria, mentre forse ci sarebbe bisogno di conoscere meglio la nostra realtà”. 
Quel che va detto è che anche ad uno sguardo più ampio, che vada oltre la mostra di Ad Reinhardt, in città da tempohttp://ctrl-c.cc/?UjNLYJpH4g7G8J8KzMRl2G7GTheGCGjHpJ3ipI1mBMWJbMkg9J3IbjNH6kXiXLuK1JijikihbGAgvlghSjbkWJmJdhJhogMLRhmLyiLMSgwL3gZkNi2IPI5GtI1HSi8kGHBJ8MnlBLphzgagjLchegCgPMCiWIZhVh6kGH0HmL1j3lfgLMmFhiNG4gjmWgSMLlw8v6QB1Q5zbd41 si fatica a capire quale sia la linea che le istituzioni vogliano tenere, in tema di politica culturale per Modena: “E’ una linea che, mi permetto di dire, al momento è assente. E anche le sperimentazioni che sono state fatte, prima di tutto il Mata, sono state fallimentari –continua Ruggeri- Incolpare è una parola grossa ma quel che posso dire è che  ci sono sicuramente delle forti assenze. In passato Modena aveva una politica culturale di notevolissimo peso, adesso invece questa è a mio vedere assente”. 
Da un lato una politica culturale che latita, dall’altro una Modena che sta, col tempo, diventando sempre più attrattiva per il turismo. “Ciascuno fa cose nel proprio ambito, ad esempio l’arcivescovado con il Museo del Duomo, ma non solo, ma tutto sembra avvenire in assenza di una visione più globale”.

Hai qualche segnalazione o suggerimento da inviare alla redazione? scrivi a ultimissimemo@radiobruno.it
Notizie correlate:
Ascolta Radio Bruno in streaming
Sport
Il Modena pareggia con il Lentigione e perde il primo posto
14 Jan 2019 - 10:11
Modena - Lentigione 2-2. Un debutto amaro per il neoallenatore Alberto Bollini ...

Esonerato Apolloni
10 Jan 2019 - 11:32
Al suo posto arriva Bollini ...

Primo allenamento di Bollini: provato il l 4-3-3 assenti Loviso e Rabiu
11 Jan 2019 - 15:19
Gli unici assenti erano Loviso e Rabiu, mentre Dieye ha lavorato ancora a parte. ...

Volley: nulla di rotto per Maxwell Holt
09 Jan 2019 - 09:09
In forse la sua presenza in campo domenica a Milano ...

Carmelo Salerno conferma la fiducia al mister Apolloni dopo la disfatta contro il Vigor Carpaneto
08 Jan 2019 - 09:52
Apolloni è finito sotto esame soprattutto per il calo delle prestazioni della squadra nell’ultimo periodo ...

Categorie: Cronaca Economia Eventi Cultura e arte Musica e spettacoli Tempo libero Sport Mangiare Vacanza
RADIO BRUNO SOCIETA’ COOPERATIVA a r.l.
Registrazione al Tribunale di Modena N. 884 del 10 Settembre 1987
Via Nuova Ponente, 28 CARPI
Tel. 059-642877 - Fax 059-642110
Email: redazione@radiobruno.it
www.radiobruno.it
Cookie policy