Domenica 26 Settembre 2021 - 15:29
Cronaca Politica Economia Giudiziaria Società Cultura e arte Musica e spettacoli Tempo libero Sport Salute Animali
Nazionale Economia Bonus sanificazioni: altra stangata sulle imprese

Bonus sanificazioni: altra stangata sulle imprese

Tagliato dal 60 al 9% per carenza di coperture

Lascia un commento | Tempo di lettura 124 secondi Nazionale - 21 Sep 2020 - 12:03

Bonus sanificazione. Era previsto per le aziende un rimborso del 60% sui costi sostenuti per l’acquisto di mascherine e gel, ma la corsa al bonus ha dato vita all’ennesima stangata per gli imprenditori che riceveranno, per quanto speso, meno del 10%.

Sentiamo il commercialista Giorgio Guandalini intervistato da Chiara Tassi

“In un comma dell’art. 125 del Decreto Rilancio abbiamo scoperto che questo credito d’imposta era tutto subordinato al fatto che ci fossero le coperture, parliamo di 200milioni di euro. Le richieste da parte degli imprenditori sono state ovviamente tantissime, quindi l’Agenzia delle Entrate ha eseguito il ricalcolo e, sulla base delle coperture, i contribuenti che hanno agito pensando di recuperare il 60% sulle spese di sanificazione o sull’acquisto di mascherine, gel o altri DPI, si sono ritrovati a prendere il 15% del 60%, usufruendo quindi di circa un 9%. Per farle un esempio numerico: chi ha speso 1.500 euro riceverà poco meno di 150 euro.”

Parliamo di un bonus che era contenuto nel decreto di maggio, quindi quando le aziende stavano iniziando a riaprire dopo mesi di lockdown…

Esattamente. Parliamo del Decreto-legge del 19 maggio convertito poi in legge in luglio. Forse i politici hanno cercato di fare del loro meglio ma c’è stata una “manina” –da parte della Ragioneria dello Stato, che è l’organo che gestisce i conti- che ha ridimensionato la questione per mancanza di copertura. Aggiungo poi che manca anche la certezza del diritto perché noi come commercialisti, ma anche le associazioni di categoria –Ascom e CNA in primis, su questi temi abbiamo cercato di sensibilizzare molto i nostri clienti suggerendo alle aziende di comprare DPI, costi che sarebbero stati poi rimborsati dallo Stato al 60% e abbiamo finito col doverci rimangiare la parola non per colpa nostra!

Col senno di poi, verrebbe da dire, anziché prediligere una corsa agli acquisti sarebbe bastato acquistare DPI in modo più dilazionato nel tempo e si sarebbe forse risparmiato di più…

Sicuramente. Molte aziende hanno fatto scorte a prezzi assurdi e il bonus di cui adesso possono usufruire non è di certo andato a coprire nemmeno l’aggravio di costi che hanno dovuto sostenere nel primao periodo della pandemia.

Hai qualche segnalazione o suggerimento da inviare alla redazione? scrivi a ultimissimemo@radiobruno.it
Notizie correlate:
Ascolta Radio Bruno in streaming
Sport
Derby Modena-Reggiana: ritorna il pubblico al Braglia
06 Sep 2021 - 07:26
"Sia una festa dello sport per tutta la città" l'appello ai tifosi del presidente del Modena Carlo Rivetti ...

Derby Modena-Reggiana: ripresa la vendita dei biglietti per i tifosi granata
02 Sep 2021 - 10:13
Sospesa da ieri, è stata riattivata pochi minuti fa ...

Calcio: i canarini riprendono gli allenamenti in vista della prima di campionato
24 Aug 2021 - 09:51
Alle 15 inizia poi la prevendita per Sassuolo-Samp in programma domenica al Mapei Stadium ...

MotoGp: cancellata la Malesia, raddoppia Misano
19 Aug 2021 - 14:09
La cancellazione di Sepang legata alle restrizioni anti-Covid per l'ingresso nel Paese ...

Calcio: annullata l'amichevole di domani del Modena
17 Aug 2021 - 15:35
E il neroverde Locatelli passa alla Juve ...

Categorie: Cronaca Economia Eventi Cultura e arte Musica e spettacoli Tempo libero Sport Mangiare Vacanza
RADIO BRUNO SOCIETA’ COOPERATIVA a r.l.
Registrazione al Tribunale di Modena N. 884 del 10 Settembre 1987
Via Nuova Ponente, 28 CARPI
Tel. 059-642877 - Fax 059-642110
Email: redazione@radiobruno.it
www.radiobruno.it
Cookie policy