Venerdì 30 Luglio 2021 - 07:38
Cronaca Politica Economia Giudiziaria Società Cultura e arte Musica e spettacoli Tempo libero Sport Salute Animali
Modena Musica e spettacoli Scuola d’estate: al Selmi gli studenti imparano a scrivere canzoni e comporre musiche

Scuola d’estate: al Selmi gli studenti imparano a scrivere canzoni e comporre musiche

L’opportunità è stata offerta agli studenti dell’istituto d’istruzione Selmi di Modena, che hanno frequentato un laboratorio di formazione musicale gestito dall’associazione Euphonìa

Lascia un commento | Tempo di lettura 123 secondi Modena - 16 Jul 2021 - 10:40

Imparare a scrivere canzoni e comporre musiche L’attività è stata organizzata nell’ambito del progetto “Selmi d’estate”, finanziato dal Ministero dell’Istruzione per dare ai ragazzi opportunità di socializzazione e continuità didattica in presenza anche dopo la fine dell’anno scolastico, condizionato dalla pandemia e contrassegnato da un ampio ricorso alla didattica a distanza (dad). Il laboratorio, denominato “Write your music!”, era rivolto a tutti, compresi i cosiddetti studenti con dsa (disturbi specifici dell’apprendimento) e bes (bisogni educativi speciali). Hanno partecipato diciotto ragazzi, soprattutto del biennio.

«L’attività è stata svolta in orario scolastico ed è consistita in quattro incontri da tre ore ciascuno - spiegano i due docenti di Euphonìa, la cantante Beatrice Bini e il chitarrista Diego Samperi – Abbiamo insegnato ai ragazzi l’uso di software di scrittura musicale e di strumenti virtuali, cioè come fare musica con il pc.  Gli studenti hanno partecipato con attenzione e impegno; scrivendo canzoni e componendo musiche hanno potuto dare sfogo alla loro creatività».

«Il progetto “Write your music!” è piaciuto molto e il contributo di Euphonìa è stato apprezzato – conferma Margherita Zanasi, dirigente scolastico dell’istituto Selmi – I ragazzi ne avevano bisogno e la richiesta di partecipazione, superiore al previsto, lo conferma. Tra l’altro il fatto che abbiano frequentato il laboratorio anche ragazzi con disabilità ha favorito la loro inclusione e integrazione, perché la musica è un linguaggio che supera le barriere attivando diverse abilità. Sto per andare in pensione, ma auspico un prosieguo di questa esperienza in quanto sono convinta che la cultura musicale sia importante per la crescita della persona. Mi inorgoglisce che la nostra scuola abbia potuto offrire questa opportunità ai nostri studenti, reduci da due anni scolastici complicati per i motivi che ben conosciamo», conclude la prof.ssa Zanasi.

 

 

Hai qualche segnalazione o suggerimento da inviare alla redazione? scrivi a ultimissimemo@radiobruno.it
Notizie correlate:
Ascolta Radio Bruno in streaming
Sport
Calcio: oggi Verona-Modena a porte chiuse
29 Jul 2021 - 08:33
Si potrà seguire la partita sulla pagina FB della società veneta ...

Medaglia d'argento per Paltrinieri
29 Jul 2021 - 09:43
Uno straordinario Gregorio Paltrinieri ha vinto la medaglia d’argento negli 800 stile libero alle Olimpiadi di Tokyo.  ...

Calcio: rigettato il ricorso del Carpi
27 Jul 2021 - 07:48
La società presenterà ricorso al Tar che dovrà esprimersi entro il 3 agosto ...

Oggi è il giorno di Greg
27 Jul 2021 - 08:43
In vasca alle 13.55 ...

Calcio: giornata decisiva, quella di oggi, per il Carpi
26 Jul 2021 - 07:26
Attesa in serata la decisione sull'iscrizione al campionato di Lega Pro ...

Categorie: Cronaca Economia Eventi Cultura e arte Musica e spettacoli Tempo libero Sport Mangiare Vacanza
RADIO BRUNO SOCIETA’ COOPERATIVA a r.l.
Registrazione al Tribunale di Modena N. 884 del 10 Settembre 1987
Via Nuova Ponente, 28 CARPI
Tel. 059-642877 - Fax 059-642110
Email: redazione@radiobruno.it
www.radiobruno.it
Cookie policy