Giovedė 15 Aprile 2021 - 17:16
Cronaca Politica Economia Giudiziaria Societā Cultura e arte Musica e spettacoli Tempo libero Sport Salute Animali
Modena Societā San Valentino da record nei ristoranti

San Valentino da record nei ristoranti

Tutto esaurito nei locali di Modena e Provincia. Tante coppie, ma non solo. Emerge la voglia di tornare a mangiar fuori

Lascia un commento | Tempo di lettura 141 secondi Modena - 15 Feb 2021 - 10:38

Finalmente i ristoratori tornano a sorridere, almeno per mezza giornata. Da Sestola a Finale, da Carpi a Castelfranco da Formigine a Modena, i locali aderenti al Consorzio Modena a Tavola hanno registrato il tutto esaurito. Un sold out ampiamente preannunciato tanto che alcuni, come ad esempio Antonio Previdi che gestisce la Trattoria Entrà di Finale Emilia e Lorenzo Rossetto del Maneggio di Fanano, hanno dovuto chiudere le prenotazioni già dieci giorni fa.

Diverse le scelte effettuate dagli chef: c’è chi, come La Quercia di Rosa di Modena, gestita dalla famiglia Fini, ha scelto un menù dedicato alla festa degli innamorati, mentre altri, hanno preferito rimanere fedeli alla tradizione e proporre i propri cavalli di battaglia, come la Trattoria La Busa di Spilamberto di Simone Guerri e il Luppolo e L’Uva, gestito dallo chef Stefano Corghi che, tra l’altro, è presidente del Consorzio Modena a Tavola.

Chi ha optato per un menù targato San Valentino ha dato grande spazio al pesce e ai crostacei, non rinunciando, per alcuni piatti particolarmente ricercati, anche una spolverata di tartufo. Al Ristorante Anna dello chef Emilio Barbieri, per accontentare tutti c’erano due proposte, una a base di pesce e una a base di carne.

Nella maggior parte dei casi la clientela era formata da coppie di ogni età, ma in questa occasione non sono mancati famiglie e piccoli gruppi che hanno voluto godersi un pranzo al ristorante.

Tutti i locali, sia pure in percentuali diverse, hanno comunque ridotto il numero di coperti per rispettare le regole anti contagio. Chi ha locali più ampi è riuscito a perdere solo il 10% dei posti, ma non mancano casi in cui la percentuale sale al 40%.

A provare a far sintesi degli umori della categoria è Stefano Corghi, chef del Luppolo e l’uva e presidente del ristorante modenese: “Oggi è sicuramente una giornata positiva, sia perché, pur con i limiti imposti dalla pandemia, rivediamo i nostri locali pieni, sia perché torniamo a fare il nostro lavoro che è anche la nostra grande passione. Attenzione però a dare giudizi frettolosi. Non dimentichiamo che la sera i locali non possono aprire e che per tutto il mese di dicembre, in genere il più importante dell’anno, siamo stati chiusi. In altre parole, lo stato di emergenza per i ristoratori c’è ancora e servono aiuti mirati, concreti e rapidi se vogliamo evitare che molti di noi siano costretti alla chiusura

Hai qualche segnalazione o suggerimento da inviare alla redazione? scrivi a ultimissimemo@radiobruno.it
Notizie correlate:
Ascolta Radio Bruno in streaming
Sport
Modena, pari con la Triestina a 4 minuti dal termine
03 Feb 2021 - 09:47
A segnare il neo acquisto Luppi. Stasera in campo Leo Shoes  ...

Ferrari, il debutto di Sainz sul circuito di Fiorano
27 Jan 2021 - 14:37
Il pilota spagnolo per la prima volta al volante della rossa  ...

Formula Uno: torna il Gran Premio di Imola, sarā il 18 aprile 2021 all'Autodromo 'Enzo e Dino Ferrari'
12 Jan 2021 - 14:34
La stagione non partirà più come di consueto dal Gp d'Australia, ma dal Bahrein il 28 marzo ...

A San Geminiano la Corrida diventa virtuale e social
12 Jan 2021 - 14:44
La tradizionale gara podistica prenderà vita il 30 e 31 gennaio con le corse in solitaria degli appassionati fotografate e ...

Domani alle 15,45 amichevole in famiglia per Modena Volley
07 Jan 2021 - 16:42
La diretta su Facebook ...

Categorie: Cronaca Economia Eventi Cultura e arte Musica e spettacoli Tempo libero Sport Mangiare Vacanza
RADIO BRUNO SOCIETA’ COOPERATIVA a r.l.
Registrazione al Tribunale di Modena N. 884 del 10 Settembre 1987
Via Nuova Ponente, 28 CARPI
Tel. 059-642877 - Fax 059-642110
Email: redazione@radiobruno.it
www.radiobruno.it
Cookie policy