Venerdì 30 Luglio 2021 - 08:21
Cronaca Politica Economia Giudiziaria Società Cultura e arte Musica e spettacoli Tempo libero Sport Salute Animali
Modena Tempo libero A Sassuolo sboccia la primavera: torna Sassuolo in Fiore

A Sassuolo sboccia la primavera: torna Sassuolo in Fiore

Un weekend da non perdere per gli appassionati del verde: tante piante, erbe aromatiche e fiori insoliti

Lascia un commento | Tempo di lettura 280 secondi Modena - 05 May 2021 - 09:48

Rose antiche, a cespuglio, rampicanti, profumate e colorate, ibride e rare saranno le protagoniste di una delle fiere più attese in città: Sassuolo in Fiore, che torna dopo la pausa dell’anno scorso dovuta all’emergenza covid.

Il centro storico di Sassuolo si trasforma in un grande giardino a cielo aperto grazie alla mostra mercato florovivaistica organizzata da Sgp Eventi col patrocinio del Comune di Sassuolo, in programma sabato 8 e domenica 9 maggio 2021. In tutto il centro storico saranno in mostra tantissime varietà di fiori e piante, pronte per adornare balconi, giardini e appartamenti.

Si potranno poi acquistare piante fiorite come le azalee, camelie, rododendri, calle, clematidi. Richiestissime, di facile coltivazione e rifiorenti per tutta l’estate le: surfinee e le potunie, già in vasi pensili per abbellire portici e balconi; in particolare la surfinea night sky, l’ibrido di petunia dal colore unico che ricorda un cielo stellato.

Tantissime anche le rose, di grandi dimensioni, fiorite, profumate, rampicanti e a cespuglio.

Per gli amanti dei colori vivaci imperdibili dipladenie e gerani, e il mesembriantemo, detto anche amico del sole, è una delle più belle piante da fiore ad “effetto” anche per il balcone in colori arancio, lilla, giallo. Si propaga rapidamente e forma cuscini di vegetazione molto colorati.

Presenti anche ginseng, curcuma e cicas, sia grandi che piccole che donano un tocco esotico ai nostri spazi casalinghi; gelsomini e bouganville entrambi perfetti per creare siepi profumate e colorate.

Gli amati delle piante grasse, succulente e rare troveranno tante varietà nella storica mostra-mercato cittadina, inoltre anche bonsai di varie grandezze e particolari composizioni di grasse da collezione, aloe vera e grandi orchidee e piante carnivore.

La novità di quest’anno è la grande attenzione alle piante verdi, di origine tropicale, regine del florovivaismo, apprezzatissime anche dai giovani sempre attenti alle nuove tendenze green, coltivabili anche in casa come complemento decorativo di design. Il caladium, una pianta erbacea rizomatosa originaria delle foreste tropicali del Brasile, con foglie radicali, portate da lunghi steli e che possono misurare anche 60 cm di lunghezza; il colore delle foglie è dei più vari: su una base verde, in diverse tonalità, si alternano sfumature delicatissime che vanno dall’avorio al rosa, dal bianco al cremisi o al rosso e disegni di ogni forma. La calatea originarie dell’America del Sud, tra Argentina e Perù, con foglie dal margine liscio o lievemente ondulato spesso tendente al viola.

Tipico dell’Italia del sud è invece il lupino, famoso per i suoi legumi che da sempre accompagnano la nostra tradizione contadina fin dai tempi dei romani. Non tutti sanno che è anche una specie botanica rinomata per la sua rusticità, con una grande capacità di adattamene anche ai terreni più difficili e poveri e che produce fiori vistosi e di grandi dimensioni, bianchi, blu o gialli.

Non mancheranno le erbe aromatiche da utilizzare in cucina per preparare gustose pietanze green style: dal rosmarino al basilico, dal timo al coriandolo, passando per la salvia, la santoreggia e le tantissime varietà di menta, pomodori, insalate, fagiolini, fragole e tante tipologie di peperoncini in vari livelli di piccantezza.

Infine piante erbacee perenni di colori e tipologie differenti, cespugli da fiore, ulivi, agrumi e limoni, oltre che vasi e contenitori, anche di grandi dimensioni, per completare la proposta vivaistica. Presente anche la rarissima Citrus medica var. sarcodactylus, nota con il nome comune di Mano di Buddha.

Sassuolo in Fiore è davvero per tutti, sia per gli appassionati del giardinaggio, sia per il neofita che vuole approcciarsi per la prima volta al settore per abbellire i propri balconi, senza necessariamente dover disporre di un giardino. I floricoltori presenti sono produttori, oltre ad acquistare direttamente da loro senza ulteriori costi aggiuntivi, saranno a disposizione per fornire consigli su come coltivare al meglio le piante da loro prodotte.

Ampio spazio sarà dedicato agli stand dell’alimentare: sarà possibile trovare prodotti tipici come focaccia e pesto genovese e prodotti tipici della Liguria, pasta fresca tradizionale emiliana, prodotti ittici e prelibatezze della Sicilia, pasticceria siciliana, cannoli, arancini, panzerotti e specialità’ al pistacchio, olio, vino e pecorino dall'Umbria e birra artigianale. Inoltre anche artigianato a tema con bijoux, stand vintage, attrezzature per il giardinaggio e per l'esterno casa.

Hai qualche segnalazione o suggerimento da inviare alla redazione? scrivi a ultimissimemo@radiobruno.it
Notizie correlate:
Ascolta Radio Bruno in streaming
Sport
Calcio: oggi Verona-Modena a porte chiuse
29 Jul 2021 - 08:33
Si potrà seguire la partita sulla pagina FB della società veneta ...

Medaglia d'argento per Paltrinieri
29 Jul 2021 - 09:43
Uno straordinario Gregorio Paltrinieri ha vinto la medaglia d’argento negli 800 stile libero alle Olimpiadi di Tokyo.  ...

Calcio: rigettato il ricorso del Carpi
27 Jul 2021 - 07:48
La società presenterà ricorso al Tar che dovrà esprimersi entro il 3 agosto ...

Oggi è il giorno di Greg
27 Jul 2021 - 08:43
In vasca alle 13.55 ...

Calcio: giornata decisiva, quella di oggi, per il Carpi
26 Jul 2021 - 07:26
Attesa in serata la decisione sull'iscrizione al campionato di Lega Pro ...

Categorie: Cronaca Economia Eventi Cultura e arte Musica e spettacoli Tempo libero Sport Mangiare Vacanza
RADIO BRUNO SOCIETA’ COOPERATIVA a r.l.
Registrazione al Tribunale di Modena N. 884 del 10 Settembre 1987
Via Nuova Ponente, 28 CARPI
Tel. 059-642877 - Fax 059-642110
Email: redazione@radiobruno.it
www.radiobruno.it
Cookie policy