Domenica 22 Settembre 2019 - 06:08
Cronaca Politica Economia Giudiziaria Società Cultura e arte Musica e spettacoli Tempo libero Sport Salute Animali
Modena Cronaca Maltempo: la Regione ha stanziato 43 milioni di euro per rendere sempre più sicuro il nodo idraulico di Modena

Maltempo: la Regione ha stanziato 43 milioni di euro per rendere sempre più sicuro il nodo idraulico di Modena

Programmati da Regione e Aipo alcuni lavori sono già avviati, altri lo saranno entro l’anno

Lascia un commento | Tempo di lettura 276 secondi Modena - 12 Jun 2019 - 16:24

Nello specifico, 30 milioni riguardano il sistema arginale mentre per le Casse di espansione di Secchia, Panaro e Naviglio sono in programma interventi importanti, finanziati con 22 milioni di euro, già disponibili. Ne ha parlato con noi l’assessore regionale Paola Gazzolo.

E’ molto importante il nodo idraulico di Modena, Secchia, Panaro, Naviglio, uno dei più importanti della Regione, che coinvolge un territorio unico in Emilia Romagna, per attività, per produzioni e un pacchetto di interventi importanti dopo aver realizzato ad oggi 118 interventi, adesso partono i cantieri importanti, quindi a settimane quelli sulle arginature di Panaro per la risagomatura e il ringrosso, partono 12 milioni di euro, poi altri 18 milioni di euro proseguono di fatto lavori in corso che si protrarranno sino al 2020 per l’arginatura di Secchia e poi un pacchetto di 22 milioni sulle casse di espansione. Il primo cantiere che partirà è il secondo stralcio della cassa del Naviglio e poi si proseguirà con la regolazione idraulica ed altri interventi connessi di cassa al Secchia. Accanto a questo ovviamente prosegue la costante manutenzione, la gestione degli alberi

Torniamo a mettere l’accento sui tempi di realizzazione?

I lavori dureranno per tutto il 2020, sono lavori molto importanti. Questa parte di 30 milioni di arginature è al via, soprattutto quelle che riguardano il Panaro e prosecuzione per 18 milioni sulle arginature di Secchia

Purtroppo due pomeriggi fa un’altra violenta grandinata si è abbattuta in una zona del modenese e in una del reggiano procurando pesanti danni

Non ancora il quadro esatto della  portata dei danni. E’ vero che da tutto Maggio stiamo facendo una ricognizione dei danni degli eventi che si sono susseguiti a causa delle condizioni meteorologiche anomale. E’ stato un mese che ci ha confermato il cambiamento climatico e ci conferma che da una parte dobbiamo agire su più fronti con politiche di sviluppo sostenibile per contenere le emissioni  di anidride carbonica e di gas serra, ovviamente guardando alla fragilità e alla delicatezza dei nostri territori intervenendo per innalzare i livelli di sicurezza. Questa è l’attività che stiamo mettendo in atto, l’agricoltura in particolare sta facendo la ricognizione di tutti i  danni agricoli per la richiesta dello stato di calamità come prevedono le norme nazionali. Per quanto riguarda invece la dichiarazione dello stato di emergenza, si completerà l’iter e l’istruttoria con il Dipartimento Nazionale di Protezione Civile in settimana. Credo che nell’arco massimo di una decina di giorni il Governo possa dichiarare lo stato di emergenza contribuendo così assegnando delle risorse in riparazione dei danni pubblici e ovviamente anche di quelli che hanno avuto i nostri cittadini e le nostre imprese.  Tutti gli eventi vengono segnalati e da questo punto di vista anche il Presidente della Regione Stefano Bonaccini ha voluto decretare lo stato di crisi. Regionale. Abbiamo già messo in disponibilità un primo pacchetto di risorse, per le somme urgenze necessarie in tante parti del territorio. La situazione ci dice che dobbiamo operare da una parte con politiche più sostenibili e dall’altra parte indubbiamente, costruire la risposta di messa in sicurezza.  Tra l’altro sul nodo idraulico abbiamo definito i prossimi interventi perché è vero che ho citato i 43 milioni di euro per i cantieri che partono, ma a questi fondi si aggiungeranno risorse già disponibili anche per  proseguire con altri interventi nell’intero nodo idraulico. Complessivamente stiamo programmando interventi per 130 milioni e abbiamo definito anche le necessità aggiuntive”

Ci sono prossimi appuntamenti in calendario?

Sì, a breve incontrerò i sindaci per fare il punto sia degli eventi di maggio che confermare la strategia. Anche qui dovremmo ritrovare altrettante risorse, quindi 135 milioni di euro che completeranno nei prossimi anni l’intervento  sul nodo idraulico. Quindi la strategia è definita, gli interventi sono una parte pronti, gli altri sono in corso di progettazione e a questo punto si tratta davvero di continuare con decisione e determinazione e anche cercando di tenere sempre informati i nostri cittadini costruendo con loro anche misure migliori di auto protezione, quindi lavorare sulla prevenzione e sulla consapevolezza del cambiamento climatico e di eventi che possono scatenarsi improvvisamente con violenza

A proposito di eventi straordinari penalizzanti di certo il nodo idraulico di Modena, ne ha subiti di svariati

In questo nodo idraulico abbiamo avuto diverse ferite, quella del terremoto,  poi quella dell’alluvione,… Per tutta la parte di sicurezza del territorio, come dire, non si sta ricostruendo, ma si sta progettando e costruendo nuova sicurezza. Penso che questo sia un messaggio molto positivo anche per la nostra comunità

Patrizia Santini

Hai qualche segnalazione o suggerimento da inviare alla redazione? scrivi a ultimissimemo@radiobruno.it
Notizie correlate:
Ascolta Radio Bruno in streaming
Sport
Calcio: chiusi gli abbonamenti al Modena
20 Sep 2019 - 08:42
Numeri di poco sotto a quelli dello scorso anno. Continua invece la campagna del Sassuolo ...

Volley: oggi iniziano gli Europei
12 Sep 2019 - 09:25
L'Italia in campo alle 17.15 ...

F1: Maranello in festa dopo la vittoria della Ferrari
02 Sep 2019 - 12:01
"E' stata una giornata assolutamente speciale" ha detto il sindaco Zironi ...

Sabato è open day della scuola calcio del Modena
29 Aug 2019 - 08:55
La partecipazione è gratuita per bimbi e bimbe nate tra il 2010 e il 2015 ...

Lunedì riparte la preparazione di Modena Volley
21 Aug 2019 - 17:07
I primi tre giorni allenamento aerobico presso La Fratellanza ...

Categorie: Cronaca Economia Eventi Cultura e arte Musica e spettacoli Tempo libero Sport Mangiare Vacanza
RADIO BRUNO SOCIETA’ COOPERATIVA a r.l.
Registrazione al Tribunale di Modena N. 884 del 10 Settembre 1987
Via Nuova Ponente, 28 CARPI
Tel. 059-642877 - Fax 059-642110
Email: redazione@radiobruno.it
www.radiobruno.it
Cookie policy